Cura della Candela

Come accendere Alvearia

Le candele con lo stoppino in legno hanno bisogno di più cure rispetto al classico stoppino in cotone. Esso ha bisogno di più tempo per assorbire la cera ed accendersi per cui non arrendetevi se lo stoppino non si accende al primo tentativo, accendetelo di nuovo e quando la cera sciolta si allungherà nello stoppino non dovrete più preoccuparvi che si bruci.

Lo stoppino in legno ha bisogno di essere incendiato per bruciare al meglio per cui quando lo accendete inclinate la candela sulla fiamma del fiammifero o dell’accendino in modo che la fiamma stessa sia a contatto con lo stoppino in tutta la sua lunghezza.

La prima accensione determina la durata della candela. La cera naturale di Alvearia ha una sua memoria, una specie di modello comportamentale: la prima volta che la cera si scioglie determina il modo in cui la cera continuerà a sciogliersi, perciò ti consiglio di accendere Alvearia per la prima volta solo quando sei sicuro di poterle dedicare il tempo necessario per sciogliersi per tutta l’area della sua superficie, in modo da sciogliersi fino alla circonferenza del contenitore. Questo significa che sarà possibile spegnere la candela quando la cera sarà fusa da un bordo all’altro del contenitore.

Se si spegne la candela in anticipo, alla successiva combustione si formerà un cratere intorno allo stoppino.

Dal secondo utilizzo in poi non è fondamentale ripetere il procedimento, ma è consigliato per godere appieno dei benefici di Alvearia, in modo che la cera possa rinfrescare ogni volta la sua memoria.

Se invece si lascia una candela accesa per più di 2/3 ore si rischia però di surriscaldare la cera, bruciare le fragranze e ridurre la durata complessiva della candela.

Si consiglia quindi di non lasciare la candela accesa per piu di 3 ore consecutive.

Una combustione cosi prolungata provoca spesso annegamento dello stoppino nella cera, se dovesse accadere si può provare ad assorbire la cera con un fazzoletto di carta in modo che lo stoppino sia abbastanza lungo per accensione successiva.

La Cura dello Stoppino in Legno

Prima di ogni accensione taglia o spezza lo stoppino in legno ad una lunghezza di circa 2,5 mm e puliscilo dai residui bruciati della combustione precedente. Le tronchesi o le forbici per unghie sono ottime per rifinire uno stoppino in legno mentre e possibile raccogliere la cenere con un fazzoletto o con le dita. Per pulire lo stoppino lasciare prima che la cera si raffreddi ed indurisca.